Napoli in periodo natalizio è sinonimo soprattutto di presepi, pastori e San Gregorio Armeno. Quest’anno, però, sono state create diverse iniziative per soddisfare tutte le esigenze.
Noi abbiamo visitato il tanto atteso “NAPOLI CHRISTMAS FESTIVAL”.
Parto subito da info pratiche: il villaggio sarà aperto fino al 7 gennaio 2018 dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 22:00 mentre il SABATO, DOMENICA E FESTIVI dalle 10:00 alle 24:00. Sono previste anche diverse aperture straordinarie: 24 e 31 dicembre con orario 10:00 – 17:00 e 25 dicembre e 1 gennaioAPERTURA ORE 17:00.
L’evento è stato creato grazie a una collaborazione tra Mostra d’Oltremare e Edenlandia. Per i non campani,  l’Edenlandia era un parco divertimenti situato a Fuorigrotta,  purtroppo chiuso da diversi anni. Il quartiere di Fuorigrotta (luogo dell’evento) è facilmente raggiungibile con i trasporti pubblici:
LINEA 2: stazione Campi Flegrei, collegata direttamente alla stazione centrale di Napoli
LINEA 6: fermata Mostra
LINEA CUMANA: fermata Mostra oppure Edendaldia (via Kennedy)

In auto basta percorrere la tangenziale e prendere l’uscita Fuorigrotta (uscita n.10) e seguire le indicazioni Mostra d’Oltremare. Per parcheggiare vi sono 2 parcheggi (a pagamento) a disposizione dei visitatori: uno con ingresso da via Terracina e l’altro da viale Kennedy, vi suggerisco quest’ultimo  poichè si trova proprio a ridosso del vero ingresso; noi abbiamo parcheggiato all’ingresso di via Terracina e abbiamo camminato per circa 10 minuti per raggiungere la biglietteria.

    laghetto presente all’interno del villaggio
Il biglietto d’ingresso ha un costo di 5€ e prevede anche un GIRO GRATIS in una giostra a scelta:  abbiamo girato tutto il villaggio alla ricerca di attrazioni che accettassero il solo biglietto d’ingresso, ma non ne abbiamo trovate (l’unica non controllata era un piccolo trenino con percorso ovale). Infatti per accedere alle attrazione sono richiesti, oltre al ticket, anche dei gettoni. All’interno del villaggio troverete una biglietteria dove è possibile acquistare i gettoni e qui avrete 2 opzioni: o acquistare i gettoni singoli (1€ cadauno) oppure acquistare una card ricaricabile, dal costo di 1€, che potrete ricaricare dell’importo che vorretje.
 Le giostre hanno un costo variabile da 2 gettoni (quindi 2€) a 4.
 Quindi a conti fatti NON è possibile effettuare il giro gratis come indicato sul biglietto e pubblicizzato sul sito.
All’interno del villaggio troverete all’incirca 30 attrazioni, adatte a tutte le età, tra cui la SHOCK TOWER (una torre alta quasi 40 metri che sale lentamente e scende improvvisamente), TOP SPIN (una maxi “scatola” che gira su se stesse e ruota facendo perno sull’asse centrale) il classico TAGADA’, autoscontro (sia per bambini che per adulti). Vi segnalo anche, all’ingresso del villaggio, l’istallazione permanente di gonfiabili e di un percorso avventura.
Ma Napoli Christmas festival non è solo un parco divertimenti, infatti al suo interno sono stati allestiti dei mercatini di natale (circa 40 casette di legno, ma non tutte aperte) dove è possibile acquistare dal panettone artigianale agli stracci miracolosi per la pulizia, nota positiva è che non si ha l’impressione di essere a una “fiera” di paese, con la presenza, ad esempio, dei venditori di folletto o cover di cellulari.
vialetto con mercatini di natale
Ogni giorno c’è un programma diverso (a tal proposito vi suggerisco di andare sul link del programma ufficiale per consultare tutti gli eventi che ci saranno).
Abbiamo assistito alla parata dei personaggi di edenlandiaj e a quella della banda CICOVA, nella prima sfilano giocolieri, trampolieri, elfi e  anche Babbo Natale. Subito dopo si assiste a una coreografia di ballerini (travestiti da zombie, pirati dei Caraibi, fatine e principesse) che si muovono lungo il viale principale.
All’ingresso del villaggio vi è anche la casa di Babbo Natale realizzata tutta con palloncini dorati, rossi e bianchi (si trova all’interno di uno edificio chiamato CUBO D’ORO) dove anche il soffitto è stato ricoperto da migliaia di palloncini bianchi.
Dentro non troverete un Babbo Natale improvvisato con barba e parrucca finta, ma una persona davvero rassomigliante a quello originale,  disponibile ad ascoltare le richieste dei piccoli e a farsi fotografare con loro (stampa foto semplice o su gadget a pagamento).
Nel villaggio troverete anche delle aree food: tra tutte ve ne cito 2. La prima è il ritorno della MITICA GRAFFA DELL’EDENLANDIA (La graffa è una sorta di ciambella soffice ricoperta di zucchero) l’odore delle graffe appena cotte inondava tutto il parco, ma soprattutto il suo sapore era unico poiché la loro ricetta era segreta (leggenda o realtà?!?)
Potrete assaggiare questa delizia grazie alla collaborazione con “Casa Infante”, famosissima pasticceria napoletana (la troverete nei pressi del laghetto interno prima del Tagadà)
La seconda collaborazione (in tema food) è quella con OLD WILD WEST, che per l’evento ha creato una zona street food all’interno del villaggio.
CONSIDERAZIONI PERSONALI: credo prima di tutto che l’evento sia un modo per noi napoletani di riappropriarci almeno di un pezzo (se pur piccolo) di quella che è stata un’icona della città di Napoli: l’Edenlandia, nella speranza di una sua celere riapertura.
Sicuramente il villaggio al tramontar del sole esprime il meglio di sè, lasciando respirare al visitatore un po’ di aria natalizia, grazie anche alle istallazioni di luminarie disseminate nel parco
Un unico suggerimento mi sento di dare agli organizzatori: eliminate il costo d’ingresso!Seppur il costo sia esiguo (5 €) la sua cancellazione aumenterebbe, considerevolmente, l’accesso delle persone all’evento e di conseguenza gli introiti per tutti gli operatori interni.
Vi segnalo sempre nello stesso quartiere, a pochi passi dal villaggio, la presenza del rinnovato zoo di Napoli e del Bowling mostra d’oltremare.
Se siete in vacanza a Napoli o semplicemente volete divertirvi e far divertire i vostri figli non vi resta che recarvi a Fuorigrotta.NAPOLI CHRISTMAS FESTIVAL
Categorie: DIARI DI VIAGGIO

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: