Cominciamo subito ad elencare alcune particolarità dei mezzi di trasporto londinesi: una è relativa alla fascia oraria; infatti, se ti muovi e utilizzi i mezzi di trasporto durante le ore di punta o “Peak time” (dalle 6:30 alle 9:30 e dalle 16:00 alle 19:00), i costi sono più alti, al fine di scoraggiare i turisti a prendere la già affollata metro in tali fasce orarie.
Altra peculiarità della mobilita’ londinese e’ relativa agli abbonamenti ed, in particolare, alla famosa OYSTER CARD che ho deciso di non fare.
Se ti stai chiedendo cosa sia questa card cercherò di spiegartelo in poche righe: la Oyster card è una carta prepagata ricaricabile che si acquista in tantissimi punti vendita a Londra, il costo “a deposito” della card è di 5 sterline, che ti verranno restituite quando la riconsegnerai (se vorrai) alla fine del tuo viaggio a Londra.

L’importo da caricare sulla card lo decidi tu 10, 15, 20, 25 … sappi solo che questa card ti dà la possibilità di risparmiare tantissimo sul costo dei biglietti di metro e bus: infatti non solo hai diritto a uno sconto (anche del 50%) sul costo della tratta, ma, raggiunte le 6,5 sterline al giorno, potrai continuare a viaggiare gratuitamente (se ti muovi SOLO nelle zone 1-2). Praticamente il costo massimo giornaliero che avrai per spostarti a Londra nelle zone 1 e 2 è di 6,5 sterline.



Per una permanenza di due giorni ti converrà ricaricarla di 15 (l’importo residuo ti verrà restituito insieme alle 5 sterline di deposito) o di 20 per 3 giorni di utilizzo.
Prima di effettuare la ricarica controlla in che zona si trova il tuo hotel o attraverso il post-code oppure attraverso la cartina della metro, guardando la stazione più vicina.
Se hai una carta di credito contact-less il funzionamento è lo stesso, unica differenza è che al costo giornaliero devi aggiungere il cambio e la commissione prevista dalla tua banca (giusto per farti un’idea: sappi che io alla fine ho speso 7,5 euro, quindi un euro in più tra cambio e commissioni). Come fai a sapere se la tua carta di credito è di questo tipo? semplice! cerca questo simbolo che vedi in basso

 

I costi massimi giornalieri sono questi
zona 1-2 => 6,60
zona 1-4 => 9,50
zona 1-6 => 12,00
Ogni persona deve averne una, Oyster o carta di credito.
I bambini fino a 10 anni viaggiano gratis, mentre quelli dagli 11 ai 15 a tariffe scontate.
Una cosa che difficilmente ho letto nei vari forum o post in giro per internet riguarda l’uscita dalla metro: arrivati nella stazione di destinazione siamo passati tranquillamente attraverso il varco andando verso l’uscita, per fortuna mio marito, osservando gli altri, si è accorto che i londinesi passavano la card anche in uscita. Eh sí la card va passata sia in entrata che in uscita perché solo in questo modo riescono a capire che tratta percorri e

quali zone attraversi durante il tuo viaggio.
Per informazioni dettagliate o per scaricare una cartina aggiornata con linee e zone ti rimando al sito ufficiale dei trasporti di Londra, in aggiunta allego una tabella che ho trovato molto utile prima di partire, serve a capire che tipo di abbonamento fare e di quanto ricaricare la oyster in base ai giorni di permanenza e alle zone che attraversi

fonte: visitbritainshop.com

 

Come hai potuto notare, oltre alla oyster card c’è la possibilità di acquistare anche la TRAVERL CARD. Che differenze ci sono?
Partiamo prima di tutto dal materiale, la oyster è una card tipo carta di credito, quindi rigida e di plastica fornita di chip, per questo al passaggio sarà sufficiente poggiarla al lettore. Mentre la travel card è di carta (tipo biglietti della metro) e va inserita nella fessura, inoltre non è possibile usarla sui battelli.
Spero di aver fugato alcuni dei tuoi dubbi e di esserti stata utile con questa breve guida.



Categorie: DIARI DI VIAGGIO

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: